Come proteggere un territorio viticolo: il punto di vista del giurista

La valanga di fango che si è abbattuta nel Salemitano e nell’Avellinese, provocando decine di vittime, è stata causata in larga misura dalle insufficienti opere idrauliche e dalla manca­ta manutenzione di antiquati canali idrici. Nonostante numerose leggi per il riassetto e la difesa del suolo come la Legge 18 maggio 1989 n. 183 ed il D.P.R. 7 gennaio 1992 il nos­tro sistema idrogeologico continua a essere al centro di ripetuti cedimenti determjnati dalle caratteristiche fisiche del territorio, dal disordine urbanistico e dalla insufficienza di misure ed interventi di prevenzione, manutenzione e sistemazione idrica. L’ambiente ed il territorio stanno divenendo sempre più fattori critici per la sopravvivenza delle nostre Comunità e vengono quindi assunti come indispensabili elementi di miglioramento dellà qualità della vita.

Author: PIER GIORGIO PIRRA

Avvocato in cassazione. Via Magenta 45, 12042 Bra (Cuneo)

Related Posts

Share via
Copy link
Powered by Social Snap