Storia del prosecco e del suo territorio di produzione: un percorso di studi in continuo progresso

Nella realtà viticola Italiana il Prosecco è uno degli esempi più evidenti di un percorso storico che ha saputo valorizzare lo stretto legame tra vitigno e territorio d’origine.
A partire dalla fine del ‘700, periodo nel quale le prime testimonianze riportano la presenza di questo vitigno nel luogo che ne ha dato fama e notorietà, diversi studi hanno contribuito all’individuazione degli elementi storici ed ambientali attestanti l’indiscusso valore di questo contesto unico e irripetibile.

Le ricerche dell’ ‘800 hanno preso le mosse da un’approfondita caratterizzazione ampelografica del vitigno, dei suoi biotipi già anticamente noti e delle loro potenzialità viticole ed enologiche. Nel corso del ‘900 l’attenzione si è poi spostata anche all’ambiente di coltivazione, cercando di estrapolarne i principali caratteri morfologici e climatici e di coglierne gli effetti sulla successione fenologica, sulla produzione e sulla macrostruttura dell’uva.

Negli anni ’90 l’esigenza di applicare nella pratica agricola quotidiana i risultati scientifici ottenuti in questi primi studi e la concomitante evoluzione delle metodologie di indagine, ha portato all’approccio pluridisciplinare che caratterizza gli attuali studi di zonazione.
Grazie a questi, e sulla scorta delle informazioni climatiche e podologiche acquisite e a tecniche e strumentazioni sempre più evoluti sono stati impostati due importanti lavori di zonazione: il primo riguardante l’area orientale della DOCG Conegliano-Valdobbiadene o DOC Colli di Conegliano (1997-1999) e il successivo esteso alla parte occidentale della DOCG Conegliano-Valdobbiadene (2003-2006). Queste indagini hanno portato ad un approfondita conoscenza dell’areale produttivo storico di questo vitigno, evidenziando come a diverse condizioni climatiche e podologiche il Prosecco risponda con caratteristiche produttive diverse (rese, contenuti zuccherini, contenuti aromatici). Ciò concorre a rafforzare il legame tra vitigno e territorio, confermandone il ruolo fondamentale nel determinare la tipicità e l’unicità di questo vino.

English version: The Prosecco is one of the most important examples in Italy of a territory that through a long study process established its success in the strong linkage between wine and its original area.
Since the end of 1700, when first evidences can be found about the presence of the Prosecco in this territory, many studies have contributed in better understanding the historical and environmental elements accountable for its success and notoriety. In 1800 the research started with the amphelographic characterization of the variety and with the study of its different biotipes and their viticultural and oenological potential. In the curse of 1900 the attention of reaserchers moved to the environment, with the aim at identifying the factors with major impact on vine physiology, yield and quality.
The need to practically apply the results of these first scientific studies, together with the development of new technologies, led in the 90s to the multidisciplinary approach that characterizes the modern zoning studies. Basing on the pedologic and climatic information collected along two centuries, two important zoning projects were developed: the first (1997-1999) involved the Colli di Conegliano AOC district (Eastern part of the Conegliano-Valdobbiadene AOCG), while the second (2003-2006) focused on the Western part of the Conegliano-Valdobbiadene AOCG. These two investigations led to a better knowledge of the historical Prosecco area, highlighting how different environmental conditions may have an impact on the performance of this variety with important effects on yield, sugar content and aromatic composition of the grapes.
The results contributed to strengthen the linkage between Prosecco and its territory and confirmed the importance of the production area in determining the uniqueness and tipicality of this product.

Authors: F. Gaiotti, P. Marcuzzo, F. Battista, L. Lovat, D. Tomasi

CRA-Centro di Ricerca per la Viticoltura, Viale 28 Aprile 26, Conegliano, Italy

Email: federica.gaiotti@entecra.it

Keywords: Zoning, Prosecco, Conegliano, Valdobbiadene, Climate, Soil

Share via
Copy link
Powered by Social Snap