Effetti del cambiamento climatico europeo sulle epoche di vendemmia in Abruzzo

[English version below]

I dati termo-pluviometrici del periodo 1971-2009 registrati da alcune stazioni della regione Abruzzo sono stati analizzati adottando alcuni semplici indici climatici e bioclimatici. E’ stato valutato il verificarsi di cambiamenti climatici così come le loro ripercussioni sulle date di inizio vendemmia. La data di vendemmia è risultata significativamente influenzata dalle disponibilità termiche e in particolare dalle Ore Normali di Caldo (NHH) cumulate nel periodo marzo-giugno. L’analisi statistica dei trend temporali dell’ accumulo di NHH in marzo-giugno ha individuato una discontinuità climatica che ricade nel 1984 per la collina litoranea centrale, nel 1997 per la collina litoranea meridionale e nel 1998 per la collina interna del pescarese. Questi punti di discontinuità sono risultati in buon accordo con i punti di discontinuità delle date di inizio raccolta e possono pertanto rappresentare lo spartiacque tra la precedente e l’attuale fase climatica. Quest’ultima si caratterizza per un anticipo della data di raccolta rispettivamente di 10 giorni per la collina litoranea meridionale , 15 per la collina litoranea centrale e 14 per la collina interna.

Thermo-pluviometric data registered in the period 1971-2009 by three hillside stations of the Abruzzi located in maritime areas (central and southern part of the region) and in the internal zone were analyzed adopting some simple climatic and bioclimatic indices. Occurrence of climate change was evaluated as well as its influence on harvest dates. Harvest dates were significantly influenced by thermal availability, mainly when it was measured by Normal Heat Hours referred to the period March-June (NHH march-june). The statistical analysis of the temporal trends of NHH march-june has identified change-points occurred in a lapse of time from 1984 to 1998. The first abrupt change happened in central maritime area (1984), followed in 1997 and 1998 seasons by change-points respectively registered in southern maritime area in the internal zone. These NHH march-june break-points were in a good relationship with harvest date break-points and seem to well represent the watershed between the previous and the current climatic phase. This latter is characterized by an advance in harvest date around 10 days in southern maritime area and averaging 14-15 days in central maritime area and internal zone.

Authors: B. Di Lena (1)(2) , L. Mariani (3), F. Antenucci (2), O. Silvestroni (1)

(1) Dip. Scienze Ambientali e delle Produzioni Vegetali, Università Politecnica delle Marche, Via Brecce bianche, 60131 Ancona
(2) Regione Abruzzo – Arssa – Centro Agrometeorologico Regionale, C.da Colle Comune, 66020 Scerni (Chieti)
(3) Università di Milano- Dipartimento di Produzione Vegetale, Via Celoria, Milano

Keywords: Vitis vinifera, fenologia, ore normali di caldo
Vitis vinifera, climate change, harvest date

Related Posts

Share via
Copy link
Powered by Social Snap